mercoledì 8 luglio 2015

La prossima avversaria : Ter-Cal

Venerdì sera al F.lli Ermano di Tolmezzo (Sintetico) si affronteranno Sclapeciocs e Ter-Cal.
Bisognerà attendere il CU  di domani per capire se verrà accordata l'inversione di campo e determinare quale delle due compagini giocherà "in casa". Da calendario spetterebbe agli Sclapeciocs ma vista la richiesta di spostamento da parte della squadra di Antonelli potrebbe essere il contrario. 
Nel dubbio esaminiamo entrambe le possibilità, semplice dal momento che le due squadre si sono affrontate solo 2 volte in tutta la loro storia. 
E' il campionato 2010 gli Sclapeciocs, neopromossi in Prima Categoria pescano la Ter-Cal all'ultima giornata di calendario. 
Le gare vengono disputate entrambe a Terzo, l'andata  sarebbe spettata a Illegio ma causa indisponibilità venne chiesta ospitalità agli avversari (qui già abbiamo materiale cabalistico) e gli Sclapeciocs passano con un secco 3-1 siglato Collavini, Scarsini e da una magia di Bergagnini su calcio da fermo.
Il ritorno invece è un triste epilogo di una stagione sfortunata, una partita in cui sarebbe servita una vittoria per la salvezza e che invece condanna gli Sclape alla loro prima retrocessione (con una sfortunata autorete di Flamia). 
Oggi la Ter-Cal appare una squadra decisamente diversa dal passato , guida con 14 reti la classifica gol per squadra trascinata dalle reti di Kevin De Toni (4) e del mai domo Elio Grassi (3).
Ci sarà molto lavoro per i difensori tolmezzini sopratutto per cercare di mantenere l'imbattibilittà iniziata sul verde di Chiusaforte.

lunedì 6 luglio 2015

[il Commento del Quattro] Celtic Scluse - Sclapeciocs 0-1

Tutti fuori si chiude!
Gli Sclape tirano giù la saracinesca e ringraziano.
Si perchè finalmente la premiata ditta Tolmezzina chiude la controversia senza incassare reti segno che la  tranquillità comincia a ritornare l'armonia del reparto arretrato consente a tutta la baracca di funzionare a dovere , pur senza rinunciare ai soliti momenti thriller con rischio infarto dato a 1.
Sclape economisti e capitalizzatori, nel giorno in cui solo un risultato poteva contare , si prendono il bottino scappando in punta di piedi e restituendo respiro ampio a una cortissima classifica che denota il classico equilibrio della Prima Categoria Carnica.
Manuel Zanini - Man of the match


A Chiusaforte Mister Angeli prova ad avvalersi della scaramanzia. Con svariate assenze , ma comunque 18 convocati, ripropone il modulo con il quale tanto bene ha figurato contro l'S.P.Q.R.  un 4-3-3 molto accorto perchè sulle ali ci sono Simone C. e Quattrini che spesso e (non molto) volentieri tornano sulla linea della mediana a fare intensità e chiusure , cercando di aprire (sopratutto dalla parte di Daniele) la strada al terzino , a proposito una gran bella partita di Scarsini Mich. molto attivo anche in fase di spinta, finalmente!
In mezzo l'esperienza, Cristian-Stua-Lodo e dietro la solita difesa con Got al posto di Loris, alla sua prima da titolare.
Sclapeciocs molto bene all'inizio, con tutti i palloni che passano per i 3 di centrocampo che sanno dare del tu al pallone, e cercano spesso l'imbeccata rapida. Simone è una continuo proporsi e fa letteralmente ballare il suo marcatore , Daniele svaria molto cercando di creare gli spazi per gli inserimenti di Scarsini Mich. e Iob. Alan fa da riferimento venendo spesso in contro e dando profondità al reparto.
Dietro teniamo la linea abbastanza alta, forse sottovalutando un po il loro Capitano che alla lunga si rivelerà molto rapido e insidioso (e fortunatamente poco preciso sotto porta) ogni tanto pecchiamo di tranquillità uscendo palla al piede e rischiando qualche ripartenza, ma non sfiguriamo e l'equilibrio si mantiene saldo.

Loro si affidano molto al lancio lungo e , visto che l'arbitro non sembre essere una lince  , approfittano della linea alta per creare superiorità in ripartenza. Gli ospiti tendono a manovrare di più arrivando alla conclusione dalla distanza con Cristian e Alan e talvolta anche tentando palla a terra l'imbucata. L'occasione più ghiotta capita sul finire quando Daniele si accentra dando a Scarsini Mic. lo spazio per andare al cross,  palla velenosa che il portiere vede schizzare via per poi sbattere sullo stinco di Alan , colto in contro-tempo da una deviazione, ed uscire a un soffio dalla porta del Celtic.

Nella ripresa dal 1' si vedono in campo Zanier Gia. e Scarsini Ma. al posto di Iob e Gottardis, tatticamente ci sbilanciamo subito troppo in quanto Marco, messo a fare il terzino sinistro, agisce praticamente da fluidificante , quasi un attaccante aggiunto, questo provoca un enorme dispendio di energia per chiudere la sua diagonale (Gianpy e Daniele ringraziano), Marco porta comunque più presenza in fase offensiva e riesce spesso ad arrivare al Cross, o a servire Simone per qualche percussione.L'occasione svolta potrebbe arrivare al 15' quando Daniele pennella in area uno zuccherino per Alan che anticipa il portiere ma non è altrettanto fortunato con la mira.
Il loro metodo di gioco è ormai affidato alla ripartenza nuda e cruda , gli Sclape si ritrovano dunque a condurre il gioco attaccando a folate di 6-7 giocatori e i padroni di casa fanno interdizione e ripartono verso la porta difesa da Cene, che spesso gioca intelligentemente qualche metro avanti e riesce a intercettare i lanci profondi.
Il Celtic non porta grossi pericoli, se non quando Cenedese non si scontra con la punta locale al limite dell'area, il Celtic invoca il rigore e l'espulsione, il portiere si proclama innocente, Petisso trova l'accordo con un giallo (esagerato vista la dinamica) e una punizione dal limite che non sortirà effetto alcuno). Girandola di cambi a esaurimento scorte e qui la svolta.
Tra i vari ingressi entra Zanini Man. aka il Cafa che diventa "man of the match" siglando la rete della vittoria che questa testata giornalistica non potrà mai raccontarvi in quanto al momento dei fatti si trovava meritatamente sotto la doccia.

Al al triplice fischio di Petisso (oggi apparso sottotono) gli Sclape si portano a casa la posta e si rimettono in corsa per poter dire la loro in questo campionato.
Sicuramente non sarà stata la partita per la quale ti bulli di aver pagato il biglietto d'entrata ma alla fine l'impegno e l'intensità da entrambe le parti non sono mai mancate.
Di buono oltre alla continuità e al "superamento" psicologico della fase critica per gli Sclape, c'è il fatto che sembra delinearsi una certa fisionomia tattica che pare calzare a pennello (con qualche aggiustamento), un modulo che consenta ad Alan di avere sempre delle "spalle" con le quali sostenere la propria azione ma che dia al contempo equilibrio alla mediana per il fatto che le punte esterne si sacrificano a seconda di dove si sviluppa l'azione e danno manforte ai centrocampisti.

Il difficile è appena cominciato.

mercoledì 1 luglio 2015

La prossima avversaria : CELTIC SCLUSE

Venerdì sera saremo ospiti al Comunale di Chiusaforte. 
Padroni di casa il Celtic Scluse da sempre squadra ostica e tignosa tra le mura amiche. 
Attualmente con un ruolino di marcia che recita 2 pareggi e 3 sconfitte , decisamente un profilo inusuale per la caratura della compagine. 

Storia : 

Gli incroci a Via Centro Sportivo tra Celtic e Sclape sono stati 3 : 

(2009) Celtic Scluse - Sclapeciocs  2 - 3 (Bearzi M. , Coloni D. , Bearzi M.)
(2010) Celtic Scluse - Sclapeciocs  1 -0 
(2014) Celtic Scluse - Sclapeciocs  2-1 (Iob L.)
 
La cabala sorride ai chiusani che devono vincere per non perdere definitivamente la corsa alla salvezza,  i tolmezzini dal canto loro sono alla disperata ricerca di un placido equilibrio che torni a garantire agli uomini di Capitan Zanier una tranquillità emotiva per esprimere con efficacia il gioco che sanno.

lunedì 29 giugno 2015

[Il Commento del Quattro] Sclapeciocs - S.P.Q.R.

L'orgoglio chiama e gli Sclape rispondono : PRESENTE !
Non era facile reagire, non dopo il film horror andato in scena tra il primo e secondo tempo negli spogliatoi del Comunale di Tolmezzo ormai 7 giorni fa.
Non era facile perchè il gruppo sembrava essersi spaccato e i pezzi sparsi come ceneri funerarie sul grezzo manto del sintetico.
I segni della batosta col Betania li porteremo tutti addosso, sono i segni dell'amarezza dell'occasione persa per fare il salto e del pericolo imminente, che dietro l'angolo, mina alla tranquillità di un gruppo che fino a poco tempo fa pareva inattacabile. E oggi no.
La sfida con l'S.P.Q.R. aveva un valore ben preciso. 

Perdere significava decretare la morte clinica di un campionato ancor prima di esserci accorti di parteciparvi, significava cedere il fianco alla fragilità emotiva di uno spogliatoio che non sà più leccarsi le ferite in silenzio per poi reagire ma che lascia far si che l'infezione della discordia lo corroda fino all'osso, fino al tracollo.
Ma non è ancora la nostra ora.
Gli Sclapeciocs sono vivi più che mai. E poco conta se sul sintetico di Tolmezzo oltre ai due punti la combriccola ha perso anche un po di credibilità, quella si perde e si riacquista con la velocità di un coito; quel che conta è che la voglia di portare avanti il nostro progetto sia rimasta ancora nelle nostre scarpe e nel nostro cuore.

La Partita :
S.P.Q.R. solido e autorevole, con una rosa ricca di nomi altisonanti che hanno dimostrato in campo il loro valore e la loro esperienza mettendo spesso in difficoltà la seppur giovane armata biancoverde.
Il vantaggio però, dopo lo studio iniziale, è firmato Sclape e neanche a farlo a posta lo firma Cene Simone, oggetto del contenzioso scoppiato Lunedi scorso e prontamente sedato da Mister e Capitano, Sabato, prima del riscaldamento.
Una corsa solitaria fino dentro l'area piccola dove Simone fredda il portiere avversario con una giocata da vero attaccante!
Un lampo a ciel sereno.
Ma non si fa in tempo a sentire il boato del tuono che il silenzio viene nuovamente infranto da un'urlo di gioia. Massimo Quaglia infatti riceve palla dal cerchio di centrocampo, alza lo sguardo e calcia in porta. 

Questa volta il boato lo sentiamo, e la mazzata per il morale potrebbe essere fatale, ma non è tempo di disperarsi bensì di incoraggiare il nostro portierone perchè quei gol si prendono, capita, sopratutto quando calcia uno che sà come calciare in porta.
Ecco, questo è il vero esame da superare, una doccia fredda del genere quando non hai ancora assaporato il gusto del vantaggio potrebbe dare il colpo di grazia al labile equilibrio mentale della nostra squadra, invece riprendiamo a giocare e ad affondare andando spesso alla conclusione e vicini al vantaggio (colpo di testa di Aland DC fuori di poco). La squadra tiene bene anche se a centrocampo siamo meno e ci fanno correre il triplo, riusciamo a contenere i vari assalti. Il clima torrido del post-temporale non aiuta nessuno, ma le variabili non calcistiche si sà, valgono sempre per tutte e due.
Tutto liscio quindi fino a pochi minuti prima della fine, come a scuola quando manca poco alla campanella e già pensi a quello che troverai per pranzo, e la prof ti chiama fuori interrogato. Taac! Cala la concentrazione, scena muta e ti becchi il 4 d'ufficio.
Il nostro 4 ha il voto di Cimador, che insacca indisturbato dopo un palo di Intilia procurato al termine di un contropiede troppo tranquillo e indisturbato. In area eravamo anche numericamente presenti ma forse già pensavamo al Tè freddo e ci siamo fatti trovare in posizioni sbagliate trascurando l'uomo defilato.
Ecco. Questo poteva rappresentare un problema. Perchè se alla prima mazzata da baseball sul ginocchio magari puoi anche rialzarti e zompettare, solitamente alla seconda ti pieghi e soccombi.
Non oggi.
Oggi ci dobbiamo riprendere la nostra serenità.
E lo avremmo fatto anche a costo di arrvare infondo strisciando.
Rientriamo in campo nella ripresa con la convinzione di potercela fare, anche se in debito di risorse (tante le assenze) e di ossigeno abbiamo continuato a sferzare la nostra vela verso Terra. Simone è una spina nel fianco dell'S.P.Q.R. e non lo riescono mai a fermare se non con il fallo. Davanti però manca una spalla per Alan, che fa a sportellate con tutti ma una volta difesa la palla non sa chi servire, ed infatti spesso le soluzioni arrivano con tiri da fuori area o con cross che però non trovano la conclusione.
Girandola di cambi, alcuni obbligati, avversari che ripartono in contropiede e Michele che è costretto spesso all'uscita o all'intervento decisivo su Quaglia, Vidoni e Intilia.
Il divario in campo però non è tale da mandare a casa una delle 2 senza almeno una fetta di torta, ecco quindi che ti capita l'inaspettato ma ampiamente sperato epilogo : scambio tra Quattrini e Cene Sim., con quest'ultimo che crea il panico fino a un passo dall'area di rigore , in mezzo non c'è nessuno e allora a testa alta appoggia verso il limite dell'area dove Zanier Gia. che senza pensarci troppo scarica in rete tutte le preoccupazioni che minacciosamente avvolgevano l'ambiente di Mister Angeli.
Sclape di nuovo in gara. Sclape di nuovo vivi.
E Sclape vicini al gol della vittoria con Quattrini che riceve nuovamente in appoggio da Simone Cenedese (gran partita 1 gol e 1 assist per lui) e di prima scaglia un piattone che viene frenato solo dalla traversa.
Il finale è un mini-assedio della squadra di Mister Di Lena respinta però dai locali che con gli occhi della Tigre difendono il loro punto. Mezza Vittoria in classifica, doppia vittoria per lo spogliatoio.
Il post partita si colora poi di ambra (colore della birra) con le due compagini che dopo essersi picchiate di santa ragione se la bevono assieme, segno di rispetto reciproco e consapevolezza della correttezza del risutato finale.
Onore a entrambe quindi, ma "partigianamente" parlando  un bel "Daje" agli Sclape che hanno rialzato la testa e piano piano hanno rimesso la "Chiesa al centro del Villaggio" (cit. Rudi Garcia n.d.r.)

lunedì 13 aprile 2015

[Comunicazione Interna] Amichevole - Sclapeciocs - Real Tolmezzo

Come anticipato nel Gruppo Wathsapp si ricorda che è stata organizzata la  partita amichevole  : 



SCLAPECIOCS
vs 
REAL TOLMEZZO
venerdì 17 Aprile alle ore 21 (calcio di inizio)
C/O Campo Sportivo Comunale di Tolmezzo (Sintetico)
** A fronte del costo dell'impianto verrà chiesto agli atleti di contribuire a una parte del pagamento.

lunedì 30 marzo 2015

[Comunicazione Interna] Amichevole Sclape vs Cioc(k)s

Come anticipato nel Gruppo Wathsapp si ricorda che è stata organizzata la tradizionale partita amichevole  : 


SCLAPECIOCS
vs 
REAL IC (U20)
venerdì 10 Aprile alle ore 21 (calcio di inizio)
C/O Campo Sportivo Comunale di Tolmezzo (Sintetico)

** A fronte del costo dell'impianto verrà chiesto agli atleti di contribuire a una parte del pagamento (5 €) 



giovedì 12 marzo 2015

[Comunicazioni Interne] : Seduta Allenamento Settimanale n.3


Si rammenta che la seduta settimanale di allenamento si terrà 

SABATO 14 MARZO 2015
alle ore 9.45
presso il campo sportivo di Caneva di Tolmezzo
E' gradita la massiva presenza di tutti vista l'importanza della stagione alle porte
Telefilm, giochi, musica e tanto altro, quindi non aspettare clicca subito...